Ricerca e Selezione del personale nel settore turistico e alberghiero. Le qualità più ricercate dai recruiter.

Ricerca e Selezione del personale nel settore turistico e alberghiero. Le qualità più ricercate dai recruiter.


Il mondo del turismo è uno dei più eterogenei per quanto riguarda le risorse umane che ne fanno parte. In Italia offre circa 2 milioni di opportunità di lavoro; si conta circa che per ogni 30 nuovi turisti emerge una nuova posizione lavorativa. Questo settore è una forte attrattiva per i candidati, ed è quindi sempre più difficile, per i recruiter, scegliere la persona ideale da inserire nella propria struttura ricettiva.

Chi lavora nel settore turistico è consapevole del fatto che un buon servizio offerto agli ospiti dipende soprattutto dallo staff impiegato in azienda. Quindi la selezione del personale in questo settore diventa fondamentale, e deve essere svolta in maniera accurata ed impeccabile. Il personale deve possedere le giuste competenze, una buona professionalità ed abilità nel gestire le esigenze del cliente.

Allo Staff, di qualsiasi livello e mansione, sono richieste sia competenze tecniche che specifiche, che possono essere raggruppate nelle famose Soft Skills. Di seguito riportiamo 5 soft skills che un recruiter deve ricercare nel candidato ideale per la sua azienda.

Risultato immagini per selezione personale

  1. Problem Solving

    Può essere definito come la capacità di un individuo di risolvere i problemi e le situazioni critiche.
    È bene che i candidati possiedano questa caratteristica, perché permette loro di aiutare le aziende nel fronteggiare le difficoltà e nel trovare le soluzioni più idonee a problematiche emergenti. Chi possiede una buona capacità di problem solving si concentra sugli aspetti positivi del problema ed è in grado di gestirlo autonomamente, definendo tattiche specifiche da utilizzare per raggiungere la soluzione più adatta.

  2. Intelligenza emotiva

    È un aspetto dell’intelligenza che aumenta la capacità delle persone di riconoscere, comprendere ed usare in modo consapevole le proprie emozioni e anche quelle altrui.
    È una caratteristica molto importante, perché permette ai lavoratori di gestire in maniera efficace le loro emozioni. Di conseguenza riescono a subire meno lo stress lavoro correlato, aumentano la loro empatia con i colleghi e hanno più probabilità di successo in ambito professionale.

  3. Leadership

    Questa competenza si riferisce alla capacità dell’individuo di saper gestire e condurre una squadra di lavoro verso il raggiungimento di determinati obiettivi.
    Chi possiede questa caratteristica è in grado di collaborare in maniera efficace con i colleghi e di costruire un team coeso ed unito. Nelle strutture turistiche il lavoro in team è fondamentale, e chi gode di una buona capacità di leadership riesce a comunicare in modo efficace con i colleghi, a riconoscerne il successo e a motivarli in maniera adeguata nel loro operato.

  4. Pensiero critico

    È una tipologia di pensiero che aiuta l’individuo a formulare un giudizio tramite processi mentali di analisi profonda, valutazione e inferenza di tutte le informazioni a disposizione.

    I candidati ideali devono impiegare nel modo migliore possibile il loro pensiero critico. Questa caratteristica li conduce a riflettere, a non agire impulsivamente e ad andare oltre i pregiudizi. Porta i lavoratori a collaborare in maniera efficace, perché li spinge a “non giudicare un libro dalla copertina”.


  5. Abilità di mantenere l'etica morale e professionale

    È un’abilità fondamentale, che tutti i dipendenti dovrebbero possedere. Essa implica che i candidati si assumano tutte le responsabilità del loro operato e che rispettino i valori dell’azienda, facendoli propri. Solo così si riuscirà ad offrire agli ospiti della struttura il miglior trattamento possibile.



Non è da meno il fatto che il candidato deve presentarsi sempre al meglio, cercando di offrire un’immagine positiva di sé. Per farlo può servirsi di alcuni strumenti utili, tra cui una buona lettera di presentazione in cui può descrivere in generale il suo percorso e le sue ambizioni e il bigliettino da visita, che rappresenta un simbolo di professionalità.

Infine, i recruiter, oltre che essere dei buoni HR che cercano di mantenere un ottimo clima organizzativo, devono trasformarsi in bravi chirurghi, in grado di individuare tutte le peculiarità che portano il candidato ad operare al meglio per l’azienda. Oltre alle competenze ideali i selezionatori devono approfondire la passione per il mondo del turismo già in sede di colloquio, indagando in maniera dettagliata le motivazioni che hanno portato la persona a proporsi per un’opportunità professionale nel settore dell’Hospitality.


LavoroTurismo 1 secondo fa